fbpx

ALLENA IL CUORE

Dopo un infarto l’attività fisica fa bene al cuore e alla mente. Lo sport contribuisce a tenere sotto controllo la pressione sanguigna, la glicemia e anche il colesterolo cattivo (colesterolo LDL); per i pazienti in prevenzione secondaria rappresenta un aspetto fondamentale.
Alcune ricerche hanno dimostrato che l’attività fisica, per chi ha avuto un attacco di cuore, riduce il rischio di morte* oltre ad avere un beneficio a livello psicologico.

Subito dopo l’evento cardiovascolare l’attività motoria deve essere moderata e pianificata con il medico che segue la riabilitazione. La raccomandazione, in seguito, è quello di dedicare all’attività fisica 150 minuti a settimana**.

Gli sport raccomandati sono le camminate, anche a ritmo sostenuto, la bicicletta, il potenziamento muscolare a corpo libero (con pesi non oltre i 5 kg).
Sport di contatto come ad esempio calcio, tennis o basket: è meglio sospenderli per un periodo di tempo da concordare con il medico.

Prima di iniziare un programma di allenamento è sempre necessario condividere l’intenzione con lo specialista; insieme sarà possibile impostare un piano d’azione che tenga conto del percorso di riabilitazione del paziente e ovviamente del quadro clinico.


* https://www.mayoclinicproceedings.org/article/S0025-6196(14)00996-3/fulltext
**Raccomandazioni pubblicate sullo European Heart Journal, presentate al Congresso ESC 2019